MODA SFILATE

CATASTROFI MODAIOLE: DA SIMONS A SLIMANE

Venerdì scorso è andata in scena la prima collezione per Celine disegnata da Hedi Slimane (ex direttore creativo di Yves Saint Lauren e Dior Homme) che aveva precedentemente sconvolto la storica maison di YSL con il suo stile rock’n’roll ispirato a Jenny Humphrey di Gossip Girl. Non che Slimane sia il primo a diventare il nuovo designer di una famosa azienda di moda, basta pensare a Michele per Gucci o ad Alessandra Facchinetti per Valentino, ma credo che quando uno stilista diviene il nuovo direttore creativo di un brand decennale, sia doveroso adattarsi al marchio studiando gli archivi e reinventando il proprio stile alle sue linee, forme interpretando lo spirito e l’allure della maison senza stravolgerla con look gotici e dark.

Si comprende la voglia di ”cambiamento” da parte dei nuovi talenti, ma quando si sconvolge in peggio un’azienda come Celine, caratterizzata da anni per il suo stile sofisticato e minimal, la catastrofe è inevitabile e il lavoro dello stilista non viene di certo apprezzato.

Hedi Slimane ha precedentemente portato in scena per 5 anni le stesse collezione dark chic per Saint Laurent per poi copiarle e incollarle al marchio Celine facendole diventare commerciali e rivolte a un pubblico di ragazzine in età adolescenziale lasciando da parte un pubblico di donne molto più ampio e maturo. Non si mette in discussione l’incremento delle vendite, ma l’operato e il gusto molto lontano delle storiche maison per essere copiate da marchi low cost come Zara e H&M.

RIP CELINE RIP PHOEBI PHILO

PHOEBI PHILO VS HEDI SLIMANE

JOHN GALLIANO VS RAF SIMONS VS MARIA GRAZIA CHIURI

FRIDA GIANNINI VS ALESSANDRO MICHELE

RICCARDO TISCI VS HEDI SLIMANE VS ANTHONY VACCARELLO

VALENTINO VS FACCHINETTI VS PIERPAOLO PICCIOLI E MARIA GRAZIA CHIURI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *