CINEMA PETTEGOLEZZI

GOLDEN GLOBES: TRA VESTITI E DELUSIONI

Si sono svolti stanotte a Beverly Hills i Golden Globes, cerimonia che antecede gli Oscar e che inaugura l’Awards Season che si concluderà a Marzo. Moltissime le star presenti dalla favoritissima Lady Gaga che ha stregato tutti con il suo lunghissimo abito di Valentino alla splendida Emma Stone in Louis Vuitton per arrivare alla favolosa Julia Roberts in Stella McCartney. 

I pronostici quest’anno davano per certa la vittoria del melodramma ”Star is Born” diretto e interpretato da Bradley Cooper e Lady Gaga che invece si è aggiudicato solamente la statuetta come ”Miglior Canzone” con Shallow. La vincitrice come Miglior attrice Protagonista è stata la magistrale Glenn Close per il suo ruolo nel film ”The Wife” mentre per gli attori ha trionfato Malek nella sua straordinaria interpretazione di Freddy Mercury nel film ”Bohemian Rapshosdy” che ha vinto anche come Miglior Film Drammatico. 

Grande delusione quindi per i fan di Lady Gaga che speravano nel riconoscimento di Miglior Attrice alla quale non è stato sufficiente il fatto che abbiano portato le loro vite sullo schermo (Cooper ha davvero avuto delle dipendenze da alcol), la Gaga è stata più volte scartata perché ritenuta “brutta” anche se talentuosa anche se personalmente ho visto storie d’amore finite male molto più belle e struggenti come: Love Story, Amarsi, Colpa delle Stelle, 500 giorni insieme e I Ponti di Madison County.

Idolatrare un film recitato da una popstar che interpreta il suo ruolo ovvero una cantante non significa che sia un’attrice da Oscar. Non penso che Lady Gaga sia una cattiva attrice ma non riesco a definirla un’ottima interprete. Se lo fosse, cosa dovremmo dire di Glenn Close, Nicole Kidman e Rosamund Pike che gareggiavano insieme a lei? Non voglio sminuirla, ma è come paragonare una borsa di Zara (ben copiata) a una di Valentino. Lady Gaga meritava il riconoscimento più che come miglior attrice, come miglior cantante (la scena finale della sua performance mi ha emozionata) ma non credo e non voglio pensare che vincerà un’ipotetico Oscar se arriverà una nomination.

Discorso a parte per Bradley Cooper che merita un Oscar dai tempi di American Sniper e in questo film è stato sorprendente anche se Christian Bale in Vice è stato superlativo e probabilmente vincerà l’Oscar il prossimo 24 Febbraio se non verrà eclissato dal bravissimo Rami Malek per il film Boheamian Rapshody che comunque non mi sento di definire un capolavoro ma bensì un biopic molto acclamato da far sembrare la vittoria dettata più dal successo che dal film stesso.

E ORA ASPETTIAMO GLI OSCAR!

IL RED CARPET

Charlize Theron in Dior

Emily Blunk in Alexander McQueen

Nicole Kidman in Micheal Kors

Rosamund Pike in Givenchy 

Emma Stone in Louis Vuitton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *